0637514758

Qualcuno direbbe che l’unica cosa davvero funzionante per arrestare la caduta dei capelli è il pavimento.
Vero, ma cerchiamo innanzitutto di capire perché cadono i capelli: tra le possibili cause della caduta dei capelli abbiamo sicuramente lo stress, che può sovrapporsi anche a cattive abitudini (come alimentazione sbagliata, utilizzo di prodotti non idonei, stati di agitazione o forte pressione, carenze di ferro…) o agenti esterni, come il meteo o i cambi di stagione. Tra gli altri fattori da tener conto, anche gli squilibri ormonali.

Prima di gridare all’allarme dunque bisognerebbe innanzitutto capire se c’è una vera emergenza caduta o se è soltanto un fattore temporaneo: se riusciste a contare tutti i capelli persi durante una giornata (in doccia, sui vostri vestiti o mentre vi accarezzate la vostra chioma) potreste arrivare facilmente a 100 unità. Ebbene, nonostante la cifra sembri spaventosamente alta, potete stare tranquilli: è infatti il limite massimo giornaliero che possiamo perdere, dovuto ad un naturale ricambio del cuoio capelluto.
Superata questa cifra, possiamo cominciare ad accendere qualche spia di allarme, senza però gridare subito al disastro.

Come risolvere la caduta dei capelli?

A tante cause corrispondono altrettanti rimedi!

Se il problema è lo stress eccessivo o uno squilibrio ormonale, allora la perdita dei capelli tenderà ad attenuarsi appena l’organismo riacquisterà il corretto equilibrio.
Non serve andare in vacanza o trasferirsi in un’isola tropicale lontano da tutti, basta soltanto rimettersi in carreggiata con buone abitudini quotidiane. O se proprio non ci riuscite provate a ritagliarvi 15 minuti al giorno di meditazione.
Ansia, attacchi di panico o nervosismo in generale sono assolutamente deleteri e vanno contrastati nel modo più efficace possibile.

Se il fenomeno si manifesta a causa di anemia e carenza di ferro (se la soglia però rimane al di sotto di un’emergenza medica) sarà sufficiente assumere degli integratori oppure se il problema scaturisce dalle disfunzioni della tiroide occorre rivolgersi al medico curante che somministrerà i medicinali più idonei.

Non ultimo i prodotti che acquistiamo: fortunatamente c’è una crescente attenzione per cosa decidiamo di somministrare ai nostri capelli e alla nostra pelle, cercando di evitare parabeni, siliconi, solfati e petrolati. È la strada giusta. Allo stesso modo è anche possibile optare per prodotti meno aggressivi, che difendono e rigenerano la pelle. Si pensi a tutta la linea biologica, nonché agli shampoo per i bambini o specifici per qualche tipo di problema (secchezza, forfora, capelli grassi…), nonché all’aloe, componente ormai dalle riconosciute proprietà lenitive.

Ricapitolando dunque: valutate se il problema è transitorio o se c’è una conclamata e inesorabile caduta dei capelli. Affrontare il problema il prima possibile e con gli strumenti migliori permette di limitare eventuali conseguenze estetiche. Se poi doveste essere costretti a dire addio ad una parte dei vostri capelli allora passate nel nostro salone in Viale Angelico 2 a Roma o scriveteci tramite i nostri canali ufficiali: potrebbe essere il momento giusto per un nuovo look!