0637514758

C‘eravamo anche noi, pronti sul red carpet, a scrutare e interpretare le scelte di stile dei vincitori degli Oscar 2019. Se le stelle del firmamento infatti ci indicano una direzione della nostra esistenza, così le stelle dello spettacolo cercano di rifletterne la luce tramite le loro opere e il loro look.

 

Così, come abbiamo fatto per Sanremo, vogliamo commentare per voi il look dei 4 artisti principali, vincitori degli Oscar nelle categorie di miglior attore/attrice:

 

Miglior attore non protagonista

Mahershala Ali (nato Mahershalalhashbaz Gilmore)
Nato a Oakland il 16 febbraio 1974

Un ragazzo di cultura, che ama operare in gruppo e vivere negli spazi aperti, senza troppe costrizioni mentali. Da lì anche il suo impegno artistico in ruoli che inneggiassero alla libertà individuale. Questa vocazione, o debito karmico, di doversi impegnare nel sociale, sembra sposarsi con la sua saggezza, ben evidenziata nel suo look nella notte degli Oscar: un uomo di cultura che cerca di esprimere le proprie origini seppur in un contesto di leggerezza e mondanità. Non rifugge la frequentazione delle alte sfere della società, ma mantiene un profondo senso di giustizia.

 

Miglior attrice non protagonista

Regina Rene King
Nata a Los Angeles il 15 gennaio 1971

Ha un gran senso di organizzazione e giustizia, anche se si ritrova “costretta” in un doveroso quanto istintivo impegno verso la società, che la spinge a dover offrire istintivamente un suo contributo nella stessa. Anche lei donna di cultura, ha scelto questo look guidata dal suo senso estetico di freschezza, purezza e spiritualità. In quanto capricorno, sembra avere una grande capacità organizzativa, sicuramente determinante per il riconoscimento appena ricevuto!

 

Miglior attore protagonista

Rami Malek (nato Rami Said Malek)
Nato a Los Angeles il 12 maggio 1981

Rami Malek Red carpet Oscar 2019

Vuole apparire scoordinato e creativo, il suo look bizzarro con il farfallino disallineato cerca di mascherare una timidezza da superare, un passaggio della sua evoluzione esistenziale.
La prima fase della sua vita infatti l’ha passata nella ricerca e sperimentazione, definendo i propri limiti e possibilità, a cui ha fatto seguito una fase da “giullare”: divertirsi e scegliere cosa fare in base a questo, ovvero al divertimento. L’unico modo affinché possa anche funzionare.
Ha una mentalità molto aperta, è disposto a valutare diversi tipi di argomenti, sfide e possibilità (rappresenta infatti l’archetipo del liberatore).
In lui si ritrova un’ottima congiunzione tra mente concreta e mente astratta, ovvero anima e personalità sono molto congiunte.

Miglior attrice protagonista

Olivia Colman
Nata a Norwich il 30 gennaio 1974

Anche lei donna di saggezza e cultura, attualmente in una fase del ciclo di vita dedicata alla creatività e al divertimento. Grazie alla sua preparazione culturale, all’organizzazione metodica e alla determinazione è la rappresentazione chiara che attraverso la perseveranza e lo studio si può arrivare a certi obiettivi.

A conferma di ciò anche il suo outfit: il verde è il colore delle piante, della natura, della stabilità. Ma è anche il colore di saturno, pianeta maestro del karma, nonché emblema della seria consapevolezza.

Come molti di noi, vorrebbe ovviamente fuggire dalle problematiche giornaliere, cercando riparo in un angolo di mondo dove poter vivere in serenità. Ma il segno del capricorno, unito al suo archetipo del saggio, la porta istintivamente a dover offrire il suo contributo positivo al mondo.

 

Interessante come nelle donne ci siano due rappresentanti dell’archetipo del saggio, mentre negli uomini vengano rappresentati l’archetipo del liberatore e del fanciullo (cooperazione e lavorare in gruppo). Ci verrebbe quasi da interpretare saggezza nella liberazione per la cooperazione del cinema.

E a voi, quale look è piaciuto di più in questa edizione degli Oscar 2019?
Commentate o venite a trovarci nel nostro salone di Viale Angelico 2 per commentare insieme le scelte e i look delle star!