0637514758

Tra i tanti dubbi che attanagliano le persone che si ritrovano a fare i conti con il proprio look, ce n’è uno che viene declinato in più interrogativi, e che di solito trattiene molte persone dall’entrare in un salone: 

come scegliere il proprio parrucchiere di fiducia?
E se non capisse ciò che voglio ma facesse di testa sua?
O forse dovrei fidarmi ciecamente? Ma se poi il parrucchiere mi sbaglia il taglio?

A conferma di questi timori c’è anche un articolo di Clio Makeup, la quale esprime le sue perplessità sulla scelta di un parrucchiere. Sebbene i capelli ricrescano in poche settimane, andare in giro con un look che non ci rappresenta è assai più forte di rischiare tutto per scegliere un (nuovo) consulente di stile.
E allora quali consigli per chi si trova a dover cambiare hair stylist o a voler provare nuove frontiere del look?

1. Scegli il salone che più si adatta ai tuoi ritmi di vita
Se hai un lavoro con orari d’ufficio classici ti converrebbe scegliere un salone che abbia disponibilità anche nel weekend. Se non puoi invece pianificare i tuoi impegni settimanali allora cerca di virare verso parrucchieri che accettino clienti anche senza prenotazione o con appuntamenti last minute.

2. Chiedi referenze o cerca di informarti sulle loro esperienze
Molti parrucchieri hanno delle preferenze a dir poco “spiccate” verso alcuni tagli o alcuni stili. Cercate di informarvi sulle loro creazioni: chi non ha niente da nascondere o da dimostrare può facilmente farvi avere un’idea immediata della loro esperienza nel manovrare il prodotto “capello”: dal colore alla messa in piega, dal taglio all’extension.

3. Scegli hair stylist che conoscono i prodotti che usano
L’approssimazione di scegliere soltanto prodotti di largo uso che potremmo trovare in un supermercato è già un indice che dovrebbe farvi alzare la soglia di attenzione. Non è necessario che i prodotti siano tutti 100% biologici ed eco-sostenibili, ma che comunque ci sia una componente che sappia dare un valore aggiunto ai vostri capelli. Stiamo parlando pur sempre di trattamenti di bellezza che ci concediamo poche volte, dunque cerchiamo di coccolarci il più possibile in queste occasioni.

4. Fidatevi più di chi vi ascolta e poi parla, mai il contrario
Saper intuire le esigenze del cliente è saper ascoltare i loro bisogni e le loro paure (nonché i loro silenzi!) e far corrispondere una soluzione in linea con il loro gusto. Un hair coach è qualcuno che vi ascolta e si confronta con voi, e poi vi offre delle alternative anche pratiche per migliorare il vostro aspetto. Vi guida verso queste soluzioni in base alla loro esperienza, che però non prevarica mai la vostra preferenza.

5. Osare, ma con cognizione
Similmente al punto precedente, cercate di scegliere coloro che, in caso di azzardo di stile, vi invitano a “lanciarvi col paracadute”: osare sì, ma cercate di trovare insieme una strada che sia coerente anche con i vostri lineamenti e caratteristiche del viso: il contouring vi può aiutare in questo senso, poiché traccia i percorsi in base alle vostre peculiarità.
Azzardare unicamente in base alle tendenze di taglio e colore del momento infatti rischia di essere un autogol con cui dovrete poi convivere per diversi giorni, prima di recuperare una forma più apprezzata da voi stessi.

Una caratteristica su cui Star Like ha basato la propria esistenza è stato proprio il dialogo preliminare: minuti preziosi in cui potrete parlare con un hair coach e capire se le proposte determinate mediante metodo Star Like può fare al caso vostro o se virare su un taglio più tradizionale.
Ancora indecisi? Venite a trovarci per una chiacchierata senza impegno sul vostro stile: per voi consigli e idee. E se non doveste essere pronti a un intervento sul vostro look, nessun problema! Ci avrà fatto comunque piacere confrontarci con voi!